Libertadores, chiuso lo stadio del River Plate: multa in arrivo

Costano cari ai ‘Millonarios’ gli incidenti provocati dai propri tifosi: per riaprire il ‘Monumental’ bisognerà pagare la… cauzione

di Redazione ITASportPress

A Buenos Aires si cerca di voltare pagina dopo aver vissuto una delle notti più nere della storia del calcio internazionale. La guerriglia urbana che ha portato al rinvio di 24 ore della finale di Copa Libertadores tra il River Plate e il Boca Juniors non può non avere lasciato conseguenze, non solo a livello di ordine pubblico, ma nella serata italiana di domenica, salvo altri colpi di scena, si dovrebbe giocare la gara che assegnerà il trofeo, dopo il 2-2 dell’andata alla “Bombonera”.

Già, ma dove si giocherà? Non sembrano esserci dubbi sul fatto che ad accogliere le due squadre sarà la casa del River, il “Monumental”, nonostante nella notte italiana di domenica, secondo quanto riporta l’edizione argentina di Espn, l’Agenzia Governativa di Controllo ha disposto la chiusura dell’impianto a causa degli incidenti provocati dai tifosi del River.

Si tratterebbe però solo di un atto formale, dovuto a “eccesso di capacità e blocco delle uscite di emergenza”, infrazioni che porteranno i Millonarios a pagare una multa tra i 3200 e i 16000 dollari al fine di far riaprire lo stadio e far disputare, si spera regolarmente, i 90 o 180 minuti più lunghi nella storia dei due club.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy