Liga, scoppia la polemica calendario: il Real Madrid non ci sta

La squadra di Zidane giocherà due partite in meno di 72 ore e lamenta: “Barcellona favorito”

di Redazione ITASportPress

Anche il campionato spagnolo, come tutte le principali Leghe europee, si è rimesso in moto dopo i tre mesi di interruzione forzata per la pandemia di Coronavirus.

Quello tra Real Madrid e Barcellona sembra essere un testa a testa serrato, che rischia però di avvelenarsi, oltre che per le polemiche arbitrali, anche a causa delle accuse di iniquità di trattamento avanzate dai Blancos nei confronti della Liga.

“Disparità di trattamento”

Getty

Secondo quanto riportato da Marca, infatti, a Valdebebas hanno preso molto male la decisione dei vertici del calcio spagnolo di far passare cinque giorni tra le due partite che il Barcellona dovrà giocare per la 33a e la 34a giornata sfidando Atletico Madrid, martedì 30 giugno, e Villarreal, domenica 5 luglio, contro le meno di 72 ore che separeranno le partite contro il Getafe (mercoledì 1) e quella sul campo dell’Athletic Bilbao (domenica 5).

Il Real lamenta il fatto di non poter godere delle 72 ore di riposo regolamentari tra una partita e l’altra, oltre che il fatto di dover giocare sempre dopo i cugini.

PER LE NEWS DI GOSSIP CLICCA QUI

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy