Liverpool, Lovren distrugge Ramos: “Sbaglia quanto me, ma è più fortunato: Varane è molto più forte di lui”

Liverpool, Lovren distrugge Ramos: “Sbaglia quanto me, ma è più fortunato: Varane è molto più forte di lui”

Il centrale croato dei Reds attacca il capitano del Real Madrid: “Quando giochi con Ronaldo dei tuoi errori non si accorge nessuno…”

di Redazione ITASportPress
Lovren

Quando, lo scorso 12 luglio, due giorni prima della finale del Mondiale di Russia, Dejan Lovren si auto-proclamò tra i più forti centrali del mondo, il dibattito sorse spontaneo, sui social e non solo. Un eccesso di autostima da parte del difensore di Liverpool e Croazia, andato comunque vicino a vincere Champions League e Mondiale in una stagione irripetibile.

L’ex ha concesso un’intervista al canale YouTube Copa 90, durante la quale ha specificato il concetto attaccando duramente Sergio Ramos, nominato miglior difensore dell’anno durante la cerimonia dei ‘The Best’ organizzata dalla Fifa: “Io ho detto che sono tra i migliori, non il migliore. Vengo da una stagione in cui ho giocato la finale di Champions League e quella del Mondiale. Henry mi ha citato come il miglior difensore del Mondiale”.

Che ci sia qualche ruggine tra Lovren e Ramos, protagonista nell’ultima finale Champions del fallo su Salah e del contatto con Karius, è piuttosto evidente…: “Ramos commette molti più errore di me, pero gioca nel Real Madrid – prosegue Lovren – Quando giochi con Cristiano Ronaldo anche se commetti un errore sul 5-1 o 5-2 non se ne accorge nessuno. Purtroppo sono sfortunato, quando sbagli la mia squadra va sotto di un gol. Non c’è migiior giudice di sé stessi: quando sbaglio qualcosa durante una partita non parlo a mia moglie per una settimana. Non do la colpa a nessuno, cerco di mantenere la calma e di essere professionale”.

Lovren non ha dubbi su chi sia attualmente il miglior centrale del mondo: “Varane è un difensore che mi piace molto, credo che sia più forte di Ramos, lo ha dimostrato anche negli anni precedenti oltre che in questo, vincendo la Champions League e il Mondiale, però non gode della stessa considerazione di Sergio…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy