Lucarelli: “Higuain e Ronaldo possono coesistere. Icardi? Si è messo nei guai da solo…”

Lucarelli: “Higuain e Ronaldo possono coesistere. Icardi? Si è messo nei guai da solo…”

L’ex allenatore del Catania senza peli sulla lingua sul futuro del Pipita alla Juventus e sul caso dell’ex capitano dell’Inter

di Redazione ITASportPress
Lucarelli

Intervenuto a Radio Sportiva, l’ex allenatore, tra le altre, di Catania e Livorno Cristiano Lucarelli ha detto la propria su alcuni dei temi caldi del momento.

A cominciare dal futuro di Mauro Icardi, ormai separato in casa all’Inter. Lucarelli va però a monte e se la prende con la scelta dell’argentino di farsi rappresentare dalla moglie Wanda Nara: “Io faccio fatica a digerire chi ha il fratello, il babbo o il cognato come procuratore, perché non si può essere obiettivi nel giudizio delle cose. Quello che succede all’interno dello spogliatoio e in campo è sacro e nessuno deve venirne a conoscenza, perché è normale che ci possano essere dei momenti di tensione. Nel momento in cui vado a nominare mia moglie come agente so già che vado a crearmi dei problemi. Mi sarei aspettato da Icardi che fosse da esempio per tutti”.

Lucarelli ha poi parlato del “caso Higuain”, ovvero della probabile necessità della Juventus di cedere l’argentino anche per evitare la difficile coesistenza con Cristiano Ronaldo. Il parere di Lucarelli, da allenatore e da ex attaccante, è differente: “Se si hanno Ronaldo e Higuain, che con Sarri è sempre riuscito a esprimersi in una certa maniera, non si può non provare a farli coesistere. Magari con Douglas Costa o Dybala a piede invertito a destra. Se ho questa batteria di attaccanti, perché devo rinunciare per forza a Higuain? Anche perché dal punto di vista economico diventa un bagno di sangue cederlo. L’attaccante da cedere sarebbe Mandzukic”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy