Manchester City, Guardiola e lo strano scambio rifiutato con un giocatore del Bristol

Flint offre la propria maglia in cambio della giacca del tecnico catalano, che però declina

di Redazione ITASportPress
Guardiola

Il fantastico mondo del calcio inglese ha partorito un altro episodio molto curioso.

Al termine della semifinale di ritorno di Coppa di Lega tra Bristol City e Manchester City, vinta 3-2 dalla capolista della Premier, volata così in finale anche grazie alla vittoria per 1-0 dell’andata, oltre a tante richieste di scambi di maglia con i colleghi più illustri da parte dei giocatori di casa si è infatti assistito anche ad analoga domanda rivolta però nientemeno che a Pep Guardiola.

Aden Flint, giocatore autore del gol del provvisorio 2-2 prima della rete di De Bruyne che ha chiuso i conti, si è infatti avvicinato al tecnico catalano offrendo la propria maglia… in cambio della giacca dell’allenatore.

Sembrava tutto pronto per il lieto fine, e per una prima assoluta, ma l’inflessibile Pep ha detto no, ritenendo evidentemente quantomeno strana l’idea di lasciare il campo in maniche di camicia e con una maglia avversaria in mano…

Il “baratto” non è andato in porto, per il dispiacere di Flint, espresso su twitter…

Pep Guardiola svela il proprio segreto

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mattiak14 - 3 anni fa

    beh grazie…furbo lui..voleva cambiare una maglietta sudicia con una giacca che costerà qualche migliaio di euro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy