ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Il caso

Maradona, l’agente Ceci: “Contratto col Napoli regolare per la maglia”

Getty Images

Dopo le parole del figlio di Maradona interviene l'agente

Redazione ITASportPress

La maglia della discordia quella usata dal Napoli nel match contro il Verona che raffigurava il volto di Diego Maradona. Il figlio del Pibe de Oro ha attaccato l'ex agente Stefano Ceci per aver dato l'autorizzazione al club partenopeo non avendo titoli. Ma il manager di Diego Armando Maradona, si difende dalle accuse degli eredi del D10S che gli contestano il contratto firmato col Napoli per la maglia in onore – ad un anno dalla scomparsa – del campione.

"Ho firmato un contratto col Napoli firmato da Diego Armando Maradona per mettere l'immagine di Diego sulla maglia azzurra. I diritti d'immagine sono stati firmati da Diego Armando Maradona e dal sottoscritto dove c'è scritto che se io faccio un contratto da 50 euro tipo devo versare il 50% agli eredi post mortem", ha spiegato Ceci a radio Kiss Kiss.

"Se il contratto che ho stipulato col Napoli è nullo lo stabilirà un Tribunale. Il signor Morla fa parte del contratto, ma è disgiunto da me. Parliamo di due persone diverse che hanno firmato lo stesso contratto", puntualizza ancora Ceci, che spiega: "Gli eredi di Diego sono cinque e c'è qualcuno che cerca ancora di essere riconosciuto. Il Tribunale di La Plata ha bloccato gli eredi perché prima deve trovare altri eventuali ulteriori eredi. Io ho già versato i soldi al Tribunale che verrebbero poi girati agli eredi, al momento devono aspettare la sua decisione".

Infine il manager napoletano incalza: "Diego Armando Junior e Stefano Ceci non possono decidere nulla, ma se il contratto di Ceci non sarà valido lo si riconoscerà un Giudice in un Tribunale. Il tempo e la legge darà ragione se il documento è valido. Nessuno mi ha vietato di poter firmare alcun contratto d'accordo con qualcun altro".

 Diego Maradona (Getty Images)
tutte le notizie di