Marchisio prende posizione su Juventus-Napoli: i social non perdonano. “Ti minacciavano e ora li difendi?”, “Non è un bandiera”

L’ex Principino ha commentato la mancata disputa della gara di campionato tra bianconeri e azzurri

di Redazione ITASportPress
Marchisio

Per Claudio Marchisio sarebbe stato giusto rinviare Juventus-Napoli a causa dei troppi rischi in merito ai possibili contagi di coronavirus. Nel corso del suo intervento ai microfoni della Rai, l’ex centrocampista bianconero ha detto la sua sulla vicenda schierandosi, di fatto, con la squadra partenopea e spiegando come sarebbe stato opportuno prendere una decisione prima di arrivare alla mancata disputa della sfida e che, tornando indietro, sarebbe stato il primo a difendere la scelta del Napoli.

Marchisio attaccato sui social

Juventus-Napoli De Laurentiis Agnelli (getty images)

Parole, quelle del Principino, che non sono piaciute da alcuni tifosi juventini che lo hanno pesantemente criticato attraverso i social. “Non ti ricordi che avevano creato un app per picchiarti?”, ha scritto qualcuno su Twitter. “Loro ti minacciavano e ora li difendi”. “Non sei una bandiera, ecco perché non hai alcun lavoro in dirigenza, Agnelli lo sapeva”.

Insomma, una vera e propria battaglia contro Claudio Marchisio anche se per fortuna altri tifosi e appassionati hanno visto nelle sue parole solo molta attenzione e precauzione per evitare ulteriori contagi e problemi tra le due squadre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy