Marchisio: “Tranquillo nonostante la pistola puntata su di me. Chi sta male arriva a fare questo…”

Marchisio: “Tranquillo nonostante la pistola puntata su di me. Chi sta male arriva a fare questo…”

L’ex centrocampista bianconero racconta la brutta esperienza

di Redazione ITASportPress

Brutto momento per Claudio Marchisio, che nella propria abitazione di Torino ha subìto una rapina, ma per fortuna tutti stanno bene e l’ex centrocampista ha voluto raccontare tale esperienza al Corriere di Torino: “Stavolta è successo a noi, per fortuna sono qui e posso narrare quanto accaduto, non si è fatto male nessuno – ha detto l’ex bandiera della Juventus -. Delle cose materiali sottratte m’importa meno, conta che stiamo tutti bene, e tutto ciò che di ironico è stato pubblicato sui social si commenta da solo…”.

Marchisio ha poi continuato in questo modo: “Ho vissuto un grande momento di paura, non sapevo assolutamente cosa sarebbe potuto accadere, ma sono riuscito a restare tranquillo, anche con una pistola puntata contro di me. E ci sono stati anche altri pensieri che si sono rincorsi e che si rincorrono tuttora. Non giustifico i ladri, di certo chi ha fame, chi non ha niente, chi sta male e chi ha paura è portato a gesta simili, la differenza fra ricchi e poveri è ovunque, queste cose accadono dappertutto. Da anni io e mia moglie Roberta vogliamo trasferirci, ma non per questioni di sicurezza: vorremo essere in centro città, ma possono esserci problemi ovunque”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy