Mauro: “Juventus-Napoli? Chi vince in campionato, sfavorito in Coppa Italia”

“Per la panchina d’Oro io avrei votato Allegri, perché chi vince ha sempre ragione”

di Redazione ITASportPress

Cresce l’attesa per il doppio confronto fra Napoli e Juventus. Domenica sera al ‘San Paolo’ andrà in scena la gara valevole per la 30^ giornata di campionato, mentre il 5 aprile le due squadre si affronteranno per la semifinale di ritorno di Coppa Italia. Il quotidiano ‘Il Mattino’ ha intervistato Massimo Mauro, ex giocatore che ha militato sia nella compagine bianconera che in quella azzurra; queste le considerazioni dell’attuale opinionista di Sky Sport: “Parliamo di due squadre grandissime, le migliori del campionato. Non si faranno condizionare da fattori esterni. Juventus tranquilla nonostante l’inchiesta biglietti? Non entro nel merito della questione ma sai cosa se ne fregano i calciatori di una storia che riguarda le curve e i biglietti? Zero. Per la panchina d’Oro io avrei votato Allegri, perché chi vince ha sempre ragione. Nel calcio, come nello sport in generale, è fondamentale arrivare primi. Se poi vogliamo discutere sulla bellezza estetica del calcio, allora dico Sarri. La gara in campionato? È decisiva per il Napoli perché alla fine Allegri porterà a casa anche questo scudetto. Ma chi vince la prima è sfavorito nella seconda, ci sono in gioco enormi risorse fisiche e nervose. Nella partita secca dico sempre Napoli. Il problema è che dovrà segnare due reti a una super difesa, senza subirne”.

DIFFERENZE  “Sul campo con il rendimento della fase difensiva. Sono troppi i gol subìti dagli azzurri. Reina è un signor portiere, però il numero uno di una squadra che vuole vincere, non deve sbagliare mai. Koulibaly paga la fatica della coppa d’Africa, qualche errore lo ha commesso pure Albiol: tra le due difese, quella bianconera è nettamente più forte. Fuori dal campo dico la mentalità, innanzitutto.Non ho mai sentito dire da De Laurentiis: voglio vincere,ho la squadra per farlo. Per non parlare dello stadio: essere proprietari di un impianto si traduce in classifica con 7-8 punti in più .Con i tifosi che si ritrova, il Napoli potenzialmente potrebbe guadagnare un vantaggio enorme”.

SARRI“Vederlo sulla panchina della Juventus? È talmente bravo che lo vedrei su qualsiasi panchina. Basta vedere come ha trasformato Higuain e Mertens”.

HIGUAIN “Non mi aspetterei certo applausi. Verrà giustamente fischiato perché è finita una storia molto intensa e bella, ai napoletani non interessa sapere di chi è statala colpa. Ci sono rimasti male”.

L’intervista completa in edicola con “Il Mattino”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy