Milan, Pato pensa al ritorno: “Quella è casa mia. Se mi chiamassero…”

L’attaccante brasiliano, ora in forza al Tianjin Quanjian, chiama i rossoneri

di Redazione ITASportPress

In Cina ha fatto parlare di sé per la propria chioma biondo platino, ma anche per il numero di gol, tornato abbondante come ai tempi belli.

E allora nell’attesa di tornare magari a giocare in Europa, Pato si è voltato indietro, rievocando gli anni felici al Milan:

“Il Milan è la mia casa, il primo club dove ho giocato fuori dal Brasile, che mi ha dato la possibilità di vincere, giocare in Europa e con grandi campioni. Sono contento quando il Milan vince, sono un tifoso” ha detto l’attaccante del Tianjin Quanjian.

Mentre Pato è andato in Cina, i cinesi si sono presi il Milan… Ma se chiamassero…: “Ho ancora tanti amici lì, sento sempre Galliani e Berlusconi su Whatsapp, ora c’è una nuova proprietà, ma spero che resti sempre grande. Oggi sono in Cina e sto bene, ma se arrivasse una chiamata dal Milan o da un altro club in Europa ci penserei”.

Pato sogna ancora il Milan: “Se chiamano…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy