Milan, Pioli: “Battere la Lazio per l’autostima. Champions obiettivo possibile”

Milan, Pioli: “Battere la Lazio per l’autostima. Champions obiettivo possibile”

I rossoneri iniziano il ciclo terribile di impegni: dopo i biancocelesti, Juventus e Napoli

di Redazione ITASportPress
Pioli

Superato l’ostacolo Spal per il Milan inizia un ciclo-verità di tre partite che, a cavallo della sosta per le Nazionali, dirà molto, se non tutto, sulle ambizioni di Champions League della squadra di Pioli: Lazio, Juventus e poi Napoli, due delle quali in casa.

Il tecnico emiliano esalta la propria ex squadra, ma rivendica anche le ambizioni dei rossoneri: “La Lazio è una squadra molto forte, con i primi undici se la può giocare con chiunque, unisce fisicità e qualità. Noi dobbiamo rispondere con fisicità, anche se ne abbiamo di meno, ed ovviamente qualità. Bisogna crederci. Tireremo le somme a fine stagione, ma dobbiamo dimostrare con spirito, determinazione. Quando siamo squadra possiamo giocarcela con tutti, quindi vincere domani ci darebbe convinzione e consapevolezza”.

Pioli ha poi risposto a una domanda sul parallelo tra la Lazio che raggiunse la Champions nel 2015 e il Milan attuale: “Le situazioni e le dinamiche cambiano, alla Lazio iniziai dal ritiro estivo, qui non è stato così. La Lazio non partì con determinate ambizioni, mentre al Milan giustamente ci sono. Siamo all’inizio, ma il Milan può diventare bello come fu la Lazio in quella stagione”

Nessuna indicazione sulla formazione, ma sembra certo il ritorno da titolare di Suso, decisivo giovedì: “La consapevolezza di essere parte di una squadra importante, di essere un giocatore importante, dà la possibilità di reagire con grande forza. Abbiamo possibilità di cambiare la stagione, con autostima e fiducia possiamo venire fuori. Quello che ha fatto Suso è il segnale di una squadra che vuole provare a migliorare. Non conta chi gioca, conta come e come si sacrifica per i compagni”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy