Mudingay racconta: “Dopo uno scherzo di Di Canio sono stato fuori un mese”

Mudingay racconta: “Dopo uno scherzo di Di Canio sono stato fuori un mese”

Gaby Mudingay ha condiviso lo spogliatoio della Lazio con Di Canio e ha voluto raccontare un divertente retroscena.

di Redazione ITASportPress

I tifosi di Lazio, Bologna, Inter e Torino si ricorderanno sicuramente di Gaby Mudingay. L’ex centrocampista congolese si è ritirato nel 2017 dopo aver chiuso la carriera nel Pisa. Per anni però Mudingay ha calcato i campi di Serie A chiudendo la sua avventura italiana all’Inter nel 2014.

INFORTUNIO – Nel 2005 l’ex centrocampista giocava nella Lazio e condivideva lo spogliatoio con Paolo Di Canio, autore di uno scherzo che è costato un mese di stop a Mudingay: “Io ho paura dei cani, Di Canio lo sapeva. A qualche giorno dal nostro primo derby aveva invitato tutti i nuovi a casa sua: eravamo io, Belleri, Tare e Behrami. Quando siamo entrati c’era il suo cane, un Rottweiler, legato in giardino. Ha cominciato ad abbaiare, così ho detto agli altri di entrare velocemente. Loro facevano piano. Di Canio così è arrivato da dietro, io non l’ho visto, ha fatto finta di ‘abbaiare’ e mi ha stretto. Io urlavo: ‘mi ha morso il cane, mi ha morso il cane’, quasi piangevo. Era Di Canio che mi faceva uno scherzo. Mi sono stirato per lo spavento. Sono stato un mese fuori…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy