ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL NINJA

Nainggolan: “Fatto fuori dal Belgio da Martinez. Fumo? Aiuta ad evitare stress”

Nainggolan

Parla il Ninja

Redazione ITASportPress

In un'intervista concessa a VRT, Radja Nainggolan, storico ex calciatore di Serie A tornato in Patria all'Anversa, ha parlato del rapporto complicato con Roberto Martinez, CT del Belgio che ha optato di smettere di convocarlo in Nazionale ormai da marzo 2018 per via del suo stile di vita ritenuto non conforme e per la preoccupazione di malumori interni.

COLPA DEL CT - "Se ho collezionato poche convocazioni è solo colpa di Martinez, non del mio stile di vita", ha voluto precisare Nainggolan. "Sapete che ho fatto un buon Europeo nel 2016, all'epoca il tecnico era Marc Wilmots. Dopo l'arrivo di Martinez, sono stato allontanato gradualmente. Venne anche in Italia per dirmi che non poteva farmi giocare in Nazionale nello stesso ruolo che avevo alla Roma. Sarei stato contento di rientrare nel gruppo ma lui è rimasto convinto che avrei creato un brutto clima se fossi rimasto in panchina. A quel punto ho capito che era finita".

VIZIO - Nainggolan ha poi parlato dei precedenti commissari tecnici e dei suoi "vizi". "Marc Wilmots e Vital Borkelmans mi hanno accettato così come sono. Mi hanno permesso di fumare sigarette sul balcone. Che problema c'è? Siamo ben allenati, i nostri polmoni sono allenati. Non vedo nulla di male nel fumare. Lo facevo soprattutto per evitare lo stress e rilassarmi". Infine: "Se Martinez mi riconvocasse? Non capiterà mai. E se lo facesse, rifiuterei".

 (Getty Images)
tutte le notizie di