Napoli, De Laurentiis: “Per il terzino seguiamo sei profili. Ronaldo? Le mie parole sono state distorte”

Napoli, De Laurentiis: “Per il terzino seguiamo sei profili. Ronaldo? Le mie parole sono state distorte”

Il presidente azzurro torna sulla polemica innescata dopo l’arrivo del portoghese alla Juventus

di Redazione ITASportPress

Ospite come d’abitudine della rubrica “Vero o falso” su Radio Kiss Kiss Napoli, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha parlato del mercato degli azzurri, sempre a caccia di un esterno difensivo, aprendo anche ad un nome nuovo: “Ci sono sei profili che stiamo seguendo, ma bisogna studiali bene, compresa la possibilità di inserimento nel contesto napoletano e negli schemi di Ancelotti. Malcuit? È molto interessante, lo stiamo seguendo da tempo, mentre smentisco la trattativa per Laxalt: forse Giuntoli ha parlato con Preziosi, ma il Genoa è una bottega cara”

Smentita la voce su Kean (“Raiola non mi ha chiamato per offrirmelo”), De Laurentiis ha poi ammesso di essere affascinato dalla possibilità di realizzare un film sulla vita di Sergio Marchionne (“È un personaggio da Rinascimento…”), per poi tornare sulle dichiarazioni “esplosive” su Cristiano Ronaldo, pretesto per un duro attacco alla stampa: “Qualcuno ha distorto le mie parole, non ho mai detto che Ronaldo fosse un flop. Come calciatore non è discutibile, mi sono solo permesso di chiedermi se la resa calcistica sarà pari a quella commerciale. C’è un’età che avanza, anche Ibrahimovic sembrava uno che poteva giocare fino a 40 anni invece ha avuto un incidente ed è andato a giocare in America. I giornalisti devono smetterla di farci litigare, tanto lo sappiamo che la carta stampata sta morendo, è bene che questi giornalisti tornino a scuola ad impadronirsi dei nuovi mezzi di comunicazione per non trovarsi senza lavoro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy