Napoli, il terzo portiere diventa un caso

Napoli, il terzo portiere diventa un caso

In vista uno scambio con il Parma, ma con Meret e Karnezis in arrivo Ancelotti vorrebbe un giocatore più esperto con il greco che retrocederebbe come terzo

di Redazione ITASportPress
Ancelotti

La lunga corsa alla successione di Pepe Reina sembra ormai essere arrivata all’epilogo. Alex Meret e Orestis Karnezis sono i due profili scelti dal presidente del Napoli De Laurentiis, dal ds Giuntoli e da Carlo Ancelotti, al termine di una selezione che ha compreso estremi difensore di profilo internazionale come Bernd Leno, Rui Patricio e Alphonse Areola, quest’ultimo il preferito del nuovo allenatore, che ha però alla fine accettato la scommessa legata al giovane classe ’97 in arrivo dall’Udinese, con alle spalle appena 13 partite di Serie A. A fargli da chioccia ci sarà un altro giocatore in arrivo dai friulani, ma ben più esperto e reduce da un’esperienza in Inghilterra nel Watford, l’altra società della famiglia Pozzo.

Il doppio affare è solo da ufficializzare, poi ci sarà da individuare il nome del terzo portiere. Qui però le idee di società e allenatore sembrano divergere. Se infatti sembra in vista uno scambio con il Parma, che porterebbe in Emilia Luigi Sepe in prestito con diritto di riscatto e in azzurro Pierluigi Frattali, classe ’85, con alle spalle una lunga esperienza in Serie B e reduce da due promozioni consecutive, ma a secco di Serie A, Ancelotti sembrerebbe preferire un’altra soluzione che porti nella rosa un giocatore “più pronto”, con alle spalle tornei di Serie A e che possa aiutare nella crescita Meret. In questo caso, il ruolo di terzo spetterebbe a Karnezis. Ma almeno questa lacuna nell’organico non dovrà necessariamente essere colmata prima del raduno del 9 luglio.
Napoli, al via l’era Ancelotti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy