Napoli, Mario Rui: “Mi sembra di essere qui da una vita. Sarri? E’ lo stesso di Empoli”

Napoli, Mario Rui: “Mi sembra di essere qui da una vita. Sarri? E’ lo stesso di Empoli”

“Da ora in poi non deve cambiare nulla, dobbiamo giocare come sempre cercando di ottenere i tre punti contro chiunque”

di Redazione ITASportPress
mario rui

Mario Rui è intervenuto ai microfoni di “Radio Goal”, programma in onda sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli; ecco quanto dichiarato dal terzino portoghese del Napoli: “Da ora in poi non deve cambiare nulla, dobbiamo giocare come sempre cercando di ottenere i tre punti contro chiunque”.

BENEVENTO – “Ci hanno messo in difficoltà, complimenti a loro. Hanno fatto un buon mercato, non sembrava di avere davanti il fanalino di coda della Serie A”.

CRESCITA – “Non sono ancora al 100%, ma piano piano ci sto lavorando”.

LAZIO – “Ci aspettiamo una squadra arrabbiata, merita il nostro rispetto così come il terzo posto. Noi, però, siamo pronti: gara da vincere a tutti i costi. Va migliorato l’approccio alla partita, in modo tale da non dare fiducia alla Lazio”.

EUROPA LEAGUE – “Ci siamo calati in questa realtà dopo la Champions League, cercheremo di battere il Lipsia”.

SPOGLIATOIO – “Il gruppo è molto bello, mi sembra di essere qui da una vita. Ho trovato dei ragazzi eccezionali e umili, mi hanno accolto al meglio”.

SARRI – “E’ lo stesso di Empoli, ha la solita voglia di vincere, cura ogni dettaglio come sempre. Non martella solo noi difensori, guarda anche a tutti gli altri reparti”.

SCUDETTO – “Cercheremo di dare continuità a quello che stiamo facendo. Siamo primi, vogliamo mantenere il passo e restare più in alto possibile. Sette giorni dopo l’ultima di campionato ci sarà il mio compleanno, speriamo che sia una festa continua”.

PORTOGALLO – “Sogno il Mondiale, ma non ho mai fatto parte del gruppo e penso che sarà difficile. Credo che alla fine non farò parte della spedizione di Russia 2018”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy