Nations League, l’Italia si salva su rigore: 1-1 contro la Polonia

Nations League, l’Italia si salva su rigore: 1-1 contro la Polonia

A Bologna un rigore di Jorginho replica a Zielinski

di Redazione ITASportPress

Debutto ufficiale da rivedere per Roberto Mancini sulla panchina dell’Italia. Dopo le amichevoli di giugno contro Arabia Saudita, Francia e Olanda, la prima partita della Nations League contro la Polonia si conclude con un pareggio che mette già in salita la corsa al primo posto che permetterebbe di qualificarsi alla Final Four del giugno 2019.

A Bologna l’1-1 sta infatti più stretto a Lewandowski e compagni che agli Azzurri, lenti e con poche idee per almeno sessanta minuti e salvati in un paio di occasioni dalle parate di Gigio Donnarumma, decisivo già in avvio su un tentativo ravvicinato di Zielinski e poi al 27′ su Krychowiak. Il portiere del Milan però nulla ha potuto al 40′ nell’azione che ha portato in vantaggio la Polonia: palla sanguinosa persa da Jorginho al limite dell’area, Lewandowski ringrazia e offre a Zielinski un cross che il centrocampista del Napoli trasforma in un eurogol al volo dall’interno dell’area.

L’Italia, mai pericolosa nel primo tempo nel quale l’unico a salvarsi, a sprazzi, è stato Bernardeschi, ha cambiato marcia nella ripresa, pur senza creare occasioni da rete significative e anzi rischiando qualcosa sulle ripartenze della Polonia. La svolta è coincisa con le sostituzioni decise da Mancini: Belotti e soprattutto Chiesa per Balotelli e Insigne. L’esterno della Fiorentina ha trasformato gli attacchi degli Azzurri, procurandosi al 32′ il rigore del pareggio per un fallo di Blaszczykowski: Jorginho ha trasformato con un rischioso “cucchiaio”.

Gli Azzurri hanno chiuso in crescendo complice la stanchezza della Polonia, ma il risultato non è cambiato: e lunedì a Lisbona contro il Portogallo sarà già partita decisiva.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy