Nations League, la Germania rinasce… a metà: l’Olanda rimonta e va alla Final Four

Nations League, la Germania rinasce… a metà: l’Olanda rimonta e va alla Final Four

A Gelsenkirchen la squadra di Low ne fa due nei primi quindici minuti, ma cede nel finale: il 2-2 finale beffa la Francia

di Redazione ITASportPress

Un tempo per dominare e dare un calcio ad un 2018 da dimenticare e un altro per dimostrare che la strada per tornare ad alti livelli è ancora lontana. La Germania chiude il suo anno solare con un pareggio a due facce nell’ultima gara del girone di Nations League contro l’Olanda: già retrocessa in Lega B, la Mannschaft ha concluso il primo tempo avanti di due gol, facendosi però rimontare nel finale.

Un risultato che scontenta soprattutto la Francia, costretta a dire addio alla Final Four: il girone viene infatti vinto dalla stessa Olanda, che a parità di punti, sette, con i campioni del mondo ha la meglio grazie agli scontri diretti a favore.

Avvio bruciante della Germania che fa due gol nei primi quattordici minuti, con Sané e con Werner. L’Olanda sembra incapace di reagire e per tutta la ripresa soffre il dinamismo e l’entusiasmo dei tedeschi, vicini al tris per due volte con gli stessi marcatori che avevano siglato la “fuga”.

Mai dire vittoria però per la Germania, che vede sfuggire nel finale un successo che in gare ufficiali manca dal 23 giugno contro la Svezia, unica gara vinta nella fase a gironi del Mondiale: all’85’ la riapre Promes su invito dell’atalantino de Roon, poi una prodezza al volo di capitan van Dijk gela Gelsenkirchen e certifica la rinascita dell’Olanda, che a giugno si giocherà la Nations League con Portogallo, Inghilterra e Svizzera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy