Bulgaria, Balakov si dimette da ct: aveva negato cori razzisti contro l’Inghilterra

Bulgaria, Balakov si dimette da ct: aveva negato cori razzisti contro l’Inghilterra

L’allenatore della nazionale lascia il proprio incarico

di Redazione ITASportPress

Dopo le dimissioni annunciate martedì dal presidente federale Borislav Mihajlov, oggi sono arrivate quelle del commissario tecnico della nazionale bulgara Krasimir Balakov. Troppo grave l’episodio di razzismo avvenuto a Sofia nel match di lunedì scorso tra Bulgaria e Inghilterra. L’ormai ex ct inizialmente aveva minimizzato l’episodio, negando di aver sentito i cori razzisti e accusando i tifosi inglesi di aver fischiato l’inno bulgaro.

Oggi la svolta con Balakov che ha deciso di dimettersi dal ruolo di tecnico della Nazionale. In Bulgaria, intato, sono state arrestate 11 persone per aver fatto il saluto nazista e i versi della scimmia verso i calciatori inglesi di colore nel match di quattro giorni fa. La decisione dell’ex ct, secondo quanto scritto nel comunicato ufficiale dalla federcalcio bulgara, sarebbe però dovuta alle “prestazioni insoddisfacenti” della Nazionale negli ultimi mesi e non ai fatti di Sofia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy