Byron Moreno, le parole integrali: “Non ho danneggiato l’Italia. Trapattoni un codardo”

Byron Moreno, le parole integrali: “Non ho danneggiato l’Italia. Trapattoni un codardo”

L’arbitro di quella famosa partita dei Mondiali 2002 ne ha dette di ogni…

di Redazione ITASportPress
Moreno

Nei giorni scorsi erano uscite alcune anticipazioni di un’intervista rilasciata da Byron Moreno in cui sosteneva che il fallo subito da Gianluca Zambrotta contro la Corea del Sud ai Mondiali di Corea-Giappone del 2002 era da cartellino rosso. A leggere però le sue parole nella versione integrale, però, sorgono altri particolari interessanti, sempre in riferimento a quella dannata partita dell’Italia di Trapattoni in cui fu anche sventolato il rosso a Francesco Totti nell’incredulità generale: “Posso aver sbagliato qualche decisione, ma non ho nulla di cui scusarmi. Ho fatto delle qualificazioni da 9, magari avrei potuto espellere Totti al primo giallo… – ha detto Futbol Sin Cassette -. Di rigori per la Corea peraltro ce n’erano due, non uno, nella stessa azione: falli di Coco e Panucci. Io vidi il secondo, poi loro sbagliarono”.

ALTRO – “Per quella partita mi darei 8 come voto – così ha continuato, esagerando, l’arbitro Byron Moreno -, il sangue di Coco ci fu per un contatto con Gattuso e non con un coreano. Sul calcio in testa a Maldini? Tantissimi giocatori davanti, era difficilissimo vederlo. Su Totti non era rigore: si vede il coreano che prima tocca la palla e poi il giocatore. Alzai lo sguardo, vidi l’assistente ed entrambi avevamo pensato alla simulazione. Il gol in fuorigioco dell’Italia in realtà era regolare, ma come potevo deciderlo io da quella posizione? Doveva dirmelo l’assistente. Ha alzato la bandierina e ho dato così. Quando Totti fu espulso mi parlavano in italiano e capivo perché simile allo spagnolo, nessuno mi insultò. Sapevo comunque che appena finita quella partita me ne sarei tornato a casa…”.

Per concludere, ecco le ultime chicche: “Chiesi di parlare con Totti e Trapattoni a fine partita, ma non hanno voluto. Non ho danneggiato l’Italia, posso non aver visto dei rossi, quello sì. Trapattoni è stato un codardo, come sempre: espulso Totti ha messo Tommasi, e l’unico capace di andare ad attaccare era Del Piero”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy