Cile, la confessione di Vidal: “Io e Bravo non siamo amici e mai lo saremo…”

Cile, la confessione di Vidal: “Io e Bravo non siamo amici e mai lo saremo…”

Il centrocampista torna a parlare dopo i fatti degli anni passati del rapporto col portiere

di Redazione ITASportPress

Dopo due anni di silenzio, Arturo Vidal è tornato a parlare del compagno di Nazionale Claudio Bravo. I due erano stati protagonisti di una brutta vicenda che aveva visto entrare nel caos il Cile in seguito alla mancata qualificazione al Mondiale in Russia e alle accuse arrivate dalla moglie del portiere all’indirizzo di alcuni giocatori cileni ed in particolare del centrocampista ex Juventus, accusati di presentarsi ubriachi agli allenamenti.

AMICI MAI – Tornati ad essere compagni nel Cile – entrambi sono stati convocati dal ct Rueda per le precedenti due amichevoli della Nazionale -, Vidal ha commentato il rapporto con il compagno di squadra ai microfoni di El Mercurio: “Qualcuno doveva fare un passo indietro. E non ero io”, ha detto il centrocampista. “Non ho avuto alcun problema a rivederlo, ci siamo allenati individualmente senza dover pensare a noi e al nostro rapporto. La Nazionale viene prima di tutto. Io e Claudio Bravo non siamo amici e mai lo saremo. All’epoca parlammo. Gli dissi le cose in faccia perché io sono un uomo vero e non ho timore di parlare. Poi non so se abbia capito perché da quel momento non ci siamo più parlati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy