Europeo U21, l’Italia cade contro la Polonia: segna Bielik, azzurrini fermi al palo

Europeo U21, l’Italia cade contro la Polonia: segna Bielik, azzurrini fermi al palo

Un gol del difensore nel primo tempo piega gli azzurrini

di Redazione ITASportPress

Niente da fare per l’Italia Under 21, che smorza gli entusiasmi dopo il bel successo nel debutto europeo di domenica contro la Spagna. Gli azzurrini del c.t. Di Biagio perdono al Dall’Ara di Bologna contro la Polonia 1-0, decide il gol al 40′ di Bielik. Si complica così il discorso qualificazione verso le semifinali: i biancorossi salgono a 6 punti, l’Italia si trova alla pari della Spagna a quota 3 e il Belgio è ultimo del girone a zero (già eliminato e prossimo avversario dei nostri ragazzi). Non basterà vincere l’ultima per passare, bisognerà guardare il risultato sull’altro campo. Ricordiamo che accederà al turno successivo solo la prima di ogni girone più la migliore seconda. Trema ancora il palo colpito violentemente nella ripresa da Pellegrini.

PRIMO TEMPO – Inizio brillante per gli azzurrini, che più volte si avvicinano al vantaggio: al 26′ Chiesa riceve palla sul secondo palo, gran mancino e il portiere polacco respinge in angolo; poco dopo errore incredibile di capitan Mandragora, che riceve dal solito Chiesa e fallisce un rigore in movimento. Davvero aveva molto spazio davanti a sé per battere a rete. Da un corner immediatamente successivo, colpo di testa di Mancini con palla fuori di pochissimo. Nel momento migliore dell’Italia di Di Biagio, passa la Polonia, come spesso accade nel calcio: al 40′ punizione dal limite che sbatte sulla barriera, Bielik trova l’angolino con un mancino precisissimo e per Meret non c’è nulla da fare: 0-1. Passano 4 minuti e Orsolini, nel suo stadio, pareggia i conti con una gran conclusione mancina, ma tutto è fermo per fuorigioco.

SECONDO TEMPO – Di Biagio inserisce immediatamente Kean per andare all’assalto dei polacchi e i primi minuti sono tutti di marca azzurrina: girata dal centro dell’area di rigore da parte di Pellegrini e palla che termina alta sopra la traversa, poi nel giro di due minuti Grabara è miracoloso sul potentissimo mancino di Chiesa e dal corner Bastoni in mischia colpisce alle stelle, marcato stretto. Esordio nella competizione per Tonali, tempo qualche istante e di personalità dalla distanza colpisce alto. La Polonia cerca di approfittare degli spazi lasciati liberi dall’Italia, ma senza dare troppe preoccupazioni a Meret, così i padroni di casa ancora sfiorano il pareggio al 75′ con il siluro di Pellegrini con palla che va a sbattere violentemente sul palo alla destra di Grabara.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy