Italia da applausi contro la Polonia e numeri record di telespettatori

La nazionale di Mancini piace agli italiani

di Redazione ITASportPress

Dopo il successo sulla Polonia la Nazionale è rientrata nella notte a Coverciano, dove nel pomeriggio tornerà ad allenarsi in vista dell’ultimo incontro del girone di Nations League con la Bosnia Erzegovina in programma mercoledì (ore 20.45 – diretta su Rai 1) a Sarajevo. Un match decisivo, con gli Azzurri che con una vittoria si garantirebbero l’aritmetica qualificazione alla Final Four che dovrebbe disputarsi a Milano e Torino nell’ottobre 2021. In Bosnia potrebbe bastare anche un pareggio qualora i Paesi Bassi non riuscissero a vincere in casa della Polonia o addirittura una sconfitta nell’eventualità di un pari nell’altra gara del girone.

Un’Italia da applausi quella ammirata a Reggio Emilia, giunta al 21° risultato utile consecutivo (16 vittorie e 5 pareggi) e che ha tenuto incollati davanti alla Tv 6.629.000 telespettatori (23,62% di share), aggiudicandosi gli ascolti della prima serata. La Nazionale di Roberto Mancini, che si è guadagnata il diritto di essere testa di serie al sorteggio delle qualificazioni al Mondiale di Qatar 2022, è chiamata ora a superare l’ultimo ostacolo per centrare la sua prima Final Four di Nations League.

Domani mattina la squadra partirà alla volta di Sarajevo e nel pomeriggio sosterrà l’allenamento di rifinitura allo Stadio ‘Grbavica’. Quattro i precedenti con la Bosnia (2 vittorie, un pareggio e una sconfitta), con il doppio successo nel 2019 nelle qualificazioni a EURO 2020 (2-1 a Torino e 3-0 a Zenica) e l’1-1 nella gara d’andata disputata due mesi fa a Firenze. L’unico ko (2-1) risale all’amichevole giocata nel novembre del 1996 a Sarajevo, con Arrigo Sacchi che poche settimane dopo quella sconfitta rassegnò le dimissioni da Ct concludendo la sua avventura in Nazionale.

L’elenco dei convocati

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);
Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Alessandro Bastoni (Inter), Davide Calabria (Milan), Danilo D’Ambrosio (Inter), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Emerson Palmieri Dos Santos (Chelsea), Gian Marco Ferrari (Sassuolo), Alessandro Florenzi (Paris Saint Germain), Luca Pellegrini (Genoa), Alessio Romagnoli (Milan);
Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Frello Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Manuel Locatelli (Sassuolo), Matteo Pessina (Atalanta), Roberto Soriano (Bologna), Sandro Tonali (Milan);
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Stephan El Shaarawy (Shanghai Shenua), Lorenzo Insigne (Napoli), Kevin Lasagna (Udinese), Stefano Okaka Chuka (Udinese), Riccardo Orsolini (Bologna).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy