Italia, Evani ammette: “Sarebbe brutto non vincere il girone”

Le parole del Commissario Tecnico ad interim della Nazionale

di Redazione ITASportPress

Tre punti per essere aritmeticamente certi del primo posto nel proprio girone. L’Italia si prepara alla sfida cruciale contro la Bosnia Erzegovina con l’obiettivo di centrare un risultato prestigioso in Nations League. Gli azzurri, infatti, avrebbero la possibilità di prendere parte alla Final Four, traguardo mancato nell’edizione precedente.

OBIETTIVO

Il Commissario Tecnico ad interim Alberigo Evani presenta il match in conferenza stampa: “Sappiamo che la Bosnia è un’ottima squadra, nelle tre partite che abbiamo fatto l’abbiamo battuta due volte, pareggiata una, ma ci ha sempre dato grossi problemi. Dovremo limitare questi rischi, mancherà Dzeko ma ci sono altri giocatori importanti, non è un calciatore che fa una squadra. Noi dovremo essere superiori per vincere la gara. Anche Roberto Mancini avrebbe avuto piacere a essere qua, è molto dispiaciuto, noi cercheremo di fare pesare il meno possibile la sua assenza. Abbiamo fatto tanti sacrifici, ci siamo costruiti la possibilità di arrivare primi nel girone. Sarebbe brutto non arrivare al primo posto, ma dovremo guadagnarcela. Sappiamo di affrontare una squadra che non ti regalerà nulla, sebbene ultima nel girone. Tutti ci tengono a fare bella figura, specie quando affrontano una squadra importante come l’Italia. Dovremo essere attenti. Stiamo valutando il recupero dei giocatori, forse qualcosina cambierà ma non credo molto rispetto alla formazione di Reggio Emilia. Noi stiamo lavorando da due anni, la crescita è stata importante, ci aspettiamo di farlo ancora molto. Per arrivare al livello delle migliori serve passi in avanti, ma la fiducia in questi ragazzi ci fa ben sperare. Non è dal risultato che sarà il mattone, ma è chiaro che vorremmo ottenerlo e faremo di tutto, se così non fosse questa squadra è proiettata in alto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy