Italia femminile, Bertolini: “Servirà la partita perfetta. Alle 15 orario strano, era meglio…”

Italia femminile, Bertolini: “Servirà la partita perfetta. Alle 15 orario strano, era meglio…”

La c.t. delle azzurre alla vigilia dei quarti di finale contro l’Olanda

di Redazione ITASportPress

Dopo aver battuto la Cina, l’Italia femminile per il quarto di finale del mondiale attende l’Olanda, campione europea in carica per aver vinto il titolo nell’edizione del 2017 organizzata nel proprio Paese. Più si va avanti, più naturalmente il percorso diventa irto di difficoltà. Ecco le parole in conferenza stampa della c.t. delle azzurre Milena Bertolini: “Loro amano il possesso palla, noi pure, ma bisogna sapersi adattare: percepiamo l’ondata di affetto che arriva dall’Italia e questo per le ragazze è fondamentale. Stanno facendo qualcosa di veramente bello, e poi lo ripeto sempre: hanno una missione. Servirà la partita perfetta – ha aggiunto il commissario tecnico -, dovremo sbagliare il meno possibile e saper soffrire, essere pragmatiche e molto concentrate. L’Olanda ha tutte giocatrici forti”.

VARIABILE CALDO – La polemica sull’orario è stata sulla cresta dell’onda per tutta la settimana: giocare alle 15 del 30 giugno, in uno dei giorni più caldi in quel di Valenciennes, al nord della Francia, parrebbe come improponibile. Eppure, le squadre scenderanno in campo: “È un po’ strano che questo match si giochi alle 15 con gli altri che invece si sono disputati di sera. Il buon senso mi dice che sarebbe stato meglio giocare alle 21 – ha aggiunto la Bertolini in conferenza stampa -. Il caldo si farà sentire per entrambe, dispiace che ci sia perché ne risentirà anche lo spettacolo. Di sera avremmo avuto un altro ritmo…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy