Italia, Mancini carico: “All’Europeo per vincere. Su Balotelli e Kean…”

Italia, Mancini carico: “All’Europeo per vincere. Su Balotelli e Kean…”

​”La Nazionale deve risollevarsi, far innamorare di nuovo la gente”

di Redazione ITASportPress
Mancini

L’Italia deve ripartire dall’entusiasmo e dai colori azzurri. Roberto Mancini, ct della Nazionale, ha la ricetta giusta per riportare in alto i colori del nostro Paese. Intervistato da Repubblica, il tecnico di Jesi ha affrontato i temi caldi del nostro calcio con particolare riferimento ai prossimi impegni che l’Italia dovrà disputare.

CARICO –  “​La Nazionale deve risollevarsi, far innamorare di nuovo la gente. Siamo un Paese diviso, non possiamo non accorgecene. Non ha senso: siamo un bel Paese, pieno di persone dall’animo buono. Penso sia l’ora di cambiare e in questo senso il calcio farà la sua parte”. “Euro2020? Voglio vincere subito, Francia e Belgio sono molto più avanti di noi ma possiamo giocarcela. Sul gioco siamo avanti e i 1999, 2000 e 2001 possono crescere in un anno e mezzo”, ha detto Mancini. E il ct sa come fare: “Il giocare in modo molto offensivo è una mia convinzione, i giocatori tecnici devono giocare insieme, ma la cura difensiva non deve mancare, serve equilibrio: attaccare con tanti giocatori, ma recuperare palla in avanti. I difensori stanno in una zona insolita, ma il meccanismo dà vantaggi. Ovviamente, se funziona bene”.

GIOCATORI – Ma per produrre il calcio del Mancio, servono anche gli uomini giusti. E tra questi alcuni in particolare: “Zaniolo? E’ un interno di sinistra mancino, in Italia non ce ne sono tanti, lui e Mandragora. Ha dribbling e corsa, ha sfruttato l’occasione che gli ha dato Di Francesco. In macchina alla radio ho sentito che giocava titolare contro il Real. Ho detto: speriamo bene, sennò mi massacrano”. E un altro ragazzo che potrà fare bene è Moise Kean: “Lo conoscerò meglio a giugno. E’ molto giovane, ha forza e senso del gol”. Gol che servono anche a Mario Balotelli per tornare a vestire azzurro: “Mario ha possibilità di tornare nel gruppo, se tecnicamente gioca al 100 per cento e pressa, difende, fa gol. Ma deve essere perfetto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy