Italia, Mancini: “Cinque cambi rispetto all’ultimo match. Manca cinismo”

Le parole del CT azzurro

di Redazione ITASportPress

Il caso della falsa positività di Stephan El Sharaawy agita la vigilia di Italia-Olanda. Tuttavia il Commissario Tecnico Roberto Mancini si mostra piuttosto tranquillo in conferenza stampa: “Non abbiamo vissuto una giornata pazzesca. Solo spostato l’allenamento. Spiace, dopo un lungo ritiro, per fortuna si è trattato di un falso positivo. Ci fa piacere essere qui a Bergamo dopo quanto successo, l’Atalanta sta già andando bene e fa divertire, ma esserci è bello. I calciatori fanno una vita sana, ma hanno bambini piccoli, può succedere. E’ sempre difficile per entrambe quando giocano Italia e Olanda. Ne cambierò quattro o cinque rispetto alla Polonia perché non posso caricare di troppe gare i giocatori, pensando alla lunga stagione che li aspetta. Tutti si meritano di giocare. Ma se ho tre attaccanti, e tre partite, fanno una partita a testa… Potrebbero giocare gli stessi dell’andata tranne gli infortunati Zaniolo e Insigne, vedremo”.

Mancini, getty images

CINISMO

Poi Mancini riflette su una carenza della sua squadra: “Abbiamo deciso di cercare di fare qualcosa di bello, i giovani possono migliorare. Importante arrivare molte volte vicini al gol, poi fa parte del calcio non segnare sempre. Ma dobbiamo essere più cinici sottoporta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy