Italia, Mancini fissa gli obiettivi: “Vincere l’Europeo e… un Mondiale”

“Mi sarebbe piaciuto giocare con Messi”

di Redazione ITASportPress

Tanta ambizione e diversi obiettivi importanti. Il commissario tecnico dell’Italia Roberto Mancini si è raccontato in una lunga ed interessante intervista rilasciata a Esquire.com. Il ct azzurro ha parlato in vista dei prossimi Europei ma anche dei tanti temi legati al calcio nostrano e non solo.

NAZIONALE – “La trasformazione dell’Italia dopo la mancata qualificazione al Mondiale in Russia? Non è stato semplice, perché venivamo da una mancata qualificazione ai Mondiali, cosa mai successa a mia memoria negli ultimi cinquant’anni. Però abbiamo preso la decisione di dare spazio soprattutto ai giovani che, con qualche giocatore più esperto, avevano voglia di dimostrare molto e di riportare l’Italia dove merita. Siamo migliorati ma dobbiamo lavorare ancora molto. L’Italia deve sempre partire per vincere. Veniamo da buone prestazioni ma gli Europei sono tra quattro mesi e non credo che il girone sarà così semplice come si dice, perché ci sono squadre difficili da affrontare. Vogliamo però essere ottimisti”.

OBIETTIVI – Un ottimismo che viene mostrato anche dagli obiettivi presenti e futuri che il ct si pone: “Futuro? Non ci ho ancora pensato, per il momento il mio obiettivo è riportare in Italia la vittoria di un Europeo e di un Mondiale”.

SERIE A – E sulle differenze tra il calcio italiano e quello estero, Mancini ha aggiunto: “La serie A deve tornare ai livelli degli anni 80 e 90, quando rappresentava il miglior calcio del mondo. Oggi la differenza tra il calcio italiano e quello espresso all’estero risiede nei capitali a disposizione dei club, che sono minori in Italia rispetto ai grandi club esteri”.

PARTNER – Infine una battuta su chi sarebbe potuto essere il suo compagno d’attacco ideale oltre a Vialli: “Luca è stato uno dei più grandi giocatori del mondo. Se dovessi pensare a un altro nome, mi viene in mente quello di Francesco Totti, che pensava il calcio come me”. “Tra i giocatori di adesso? Sicuramente Lionel Messi”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy