Italia, Mancini: “Kean un predestinato. La 10 a Bernardeschi? Ha grandi qualità e può fare tanti gol…”

Italia, Mancini: “Kean un predestinato. La 10 a Bernardeschi? Ha grandi qualità e può fare tanti gol…”

Il ct azzurro a poche ore dalla sfida contro la Finlandia

di Redazione ITASportPress
Mancini

Mancano poche ore all’inizio di Italia-Finlandia, primo impegno di qualificazione a Euro 2020 della Nazioale, ma il ct Roberto Mancini ha rilasciato alcune dichiarazioni in esclusiva a RaiSport a proposito del cammino della squadra e, in particolar modo, sui suoi interpreti.

ITALIA E GIOVANI – Sull’attaccante della Juventus Kean, che questa sera dovrebbe essere lanciato da titolare nell’undici azzurro: “Penso che Kean sia un predestinato, è un giocatore che ha grandi qualità, migliora sempre e penso che possa diventare un calciatore importante”. Il centravanti bianconero è uno dei più giovani, ma come lui Mancini ha puntato su altri talenti emergenti: “Ho scelto ragazzi che stanno giocando così da poter avere un futuro in Nazionale. Ovviamente servono anche giocatori esperti che abbiano la capacità di indirizzare i più giovani, perchè i giovani hanno entusiasmo e voglia di fare, però poi in queste situazioni l’esperienza conta, e giocatori come Chiellini, Bonucci, Jorginho e Verratti possono aiutare molto questi ragazzi”. Poi un pensiero sul nuovo numero 10 azzurro, Federico Bernardeschi: “E’ un calciatore di grandi qualità, che può interpretare al meglio tanti ruoli. Un vantaggio per lui e per i suoi allenatori. Secondo me, può arrivare a segnare tanti gol e ha le qualità tecniche per poterlo fare. E’ un aspetto che ancora che gli manca”.

AMBIZIONE – “La Francia campione del mondo? Dobbiamo continuare a lavorare per arrivare a quel livello, ma senza pensarci. Se dovessero affrontarci tra un anno, credo che per loro non sarebbe una passeggiata. Adesso abbiamo l’obiettivo di giocare bene e vincere per qualificarci all’Europeo e in quell’occasione ci faremo trovare pronti”.

Intanto Mattia Perin si è infortunato nella rifinitura e salterà la sfida di questa sera contro la Finlandia e probabilmente anche quella successiva contro il Liechtenstein. Il portiere potrebbe tornare a Torino, alla Juventus, per le cure del caso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy