Italia, Mancini: “Quando si cambia tanto è normale avere un po’ di difficoltà all’inizio”

Italia, Mancini: “Quando si cambia tanto è normale avere un po’ di difficoltà all’inizio”

Il c.t. dopo il match di Vaduz

di Redazione ITASportPress

L’Italia vince anche in Liechtenstein e fa otto vittorie in altrettante partite nel Gruppo J di qualificazione a Euro 2020. Ecco le parole rilasciate a Rai Sport dal c.t. Roberto Mancini subito dopo il match: “Normale far fatica nel primo tempo, ma solo perché non è arrivato il secondo gol e quando si cambiano così tanti interpreti può starci. Di Lorenzo e Cristante? Se sono qui è perché crediamo in loro, ma è chiaro che per Euro 2020 il gruppo deve contenere un numero massimo di giocatori. Intanto li valutiamo e speriamo di vederli così ancora. I ragazzi partecipano sempre, anche dalla panchina, è importante come atteggiamento. Il record di Pozzo? Mi accontenterei di vincere l’Europeo, senza dubbio (sorride, ndr)”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy