Italia, Rivera racconta il retroscena: “Tavecchio aveva pensato a me come c.t. dopo Conte…”

Italia, Rivera racconta il retroscena: “Tavecchio aveva pensato a me come c.t. dopo Conte…”

Il Golden Boy poteva diventare nuovo allenatore della Nazionale

di Redazione ITASportPress

Ebbene sì, poteva esserci Gianni Rivera, l’ex Golden Boy rossonero e della Nazionale italiana, alla guida dell’Italia dopo l’esperienza con Antonio Conte in panchina. È un retroscena che lo stesso 76enne ha raccontato al Corriere della Sera nella giornata di oggi: “Dopo Conte, la Nazionale è rimasta senza c.t., così l’allora presidente federale Carlo Tavecchio aveva pensato a me come nuovo allenatore azzurro, ma Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori, aveva risposto di no perché mi mancava il patentino – ha raccontato Rivera -. Tavecchio quindi scrisse addirittura al presidente Uefa Ceferin, ma non ci fu nulla da fare”. Il Pallone d’oro 1969, quindi, poteva prendere il posto di Gian Piero Ventura. Da qualche settimana possiede il patentino, affermando di avere davanti a sé 20 anni da allenatore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy