Italia U21, Nicolato: “Svezia obbligata a vincere ma ai miei ragazzi ho chiesto di dare il massimo”

L’Italia cercherà di chiudere nel migliore dei modi il suo 2020 per proiettarsi poi alla seconda fase del torneo continentale in programma dal 24 al 31 marzo 2021 in Ungheria e Slovenia

di Redazione ITASportPress

Momento felice non solo per l’Italia maggiore del ct. Mancini ma anche per l’Under 21 che ha conquistato già il pass per la seconda fase del Campionato Europeo di categoria grazie al successo di domenica in Lussemburgo. Domani gli ‘azzurrini’ affronteranno a Pisa la Svezia per chiudere il cammino nelle qualificazioni. Un percorso fatto di sette successi, un pareggio e una sola sconfitta, quella subita lo scorso 8 settembre a Kalmar proprio contro i pari età svedesi.

Le parole del c.t. Nicolato – Alla vigilia della sfida con la Svezia (diretta Rai2 ore 17.30), il ct. Nicolato ha presentato la partita in sala stampa: “Due mesi fa – dichiara Paolo Nicolato ricordando la sfida di Kalmar – c’era una grande disparità nella condizione atletica, domani speriamo di fare una gara diversa. Per loro è una partita da dentro o fuori, sono obbligati a vincere e avranno grandi motivazioni. Ai ragazzi chiedo come sempre di spingere al massimo e di far vedere le loro qualità”.

Rispetto al match con il Lussemburgo Nicolato dovrà rinunciare allo squalificato Pinamonti, autore del terzo gol degli Azzurrini a Differdange, mentre potrebbero scendere in campo i quattro calciatori che si sono aggregati ieri al gruppo provenienti dal ritiro dell’Under 21 ‘B’: il difensore del Monza Lorenzo Pirola, il suo compagno di club Andrea Colpani e gli attaccanti di Milan e Bologna Lorenzo Colombo ed Emanuel Vignato. “Ci sarà un’ampia rotazione – preannuncia il tecnico – visto che siamo stati così bravi da qualificarci con una giornata d’anticipo è giusto approfittarne per vedere altri giocatori della rosa. Sarà un’occasione importante per chi ha avuto meno spazio”.

Intanto l’Under 21 continua a confermarsi un prezioso serbatoio per la Nazionale maggiore e le ottime prestazioni di Bastoni e Locatelli nell’ultimo match di Nations League con la Polonia sono motivo d’orgoglio per Nicolato: “Sono molto soddisfatto, ma il merito del percorso fatto è soprattutto loro. Il nostro è un lavoro gratificante, cerchiamo di garantire al Ct un bacino di giocatori sempre più ampio da cui attingere”. Intanto il pensiero vola alla seconda fase di un Campionato Europeo in cui l’Italia si giocherà l’accesso alla Final Eight: “Faremo un grande lavoro di monitoraggio sui 70-80 giocatori che abbiamo seguito finora e che continueremo a seguire nei prossimi mesi, con la speranza che nel frattempo vengano fuori altri ragazzi e che a marzo avremo solo l’imbarazzo della scelta”.

L’elenco dei convocati

Portieri: Marco Carnesecchi (Atalanta), Michele Cerofolini (Reggiana), Alessandro Russo (Virtus Entella), Stefano Turati (Sassuolo);
Difensori: Raoul Bellanova (Pescara), Alessandro Buongiorno (Torino), Giuseppe Cuomo (Crotone), Enrico Delprato (Reggina), Gianluca Frabotta (Juventus), Matteo Gabbia (Milan), Riccardo Marchizza (Spezia), Marco Sala (Spal), Lorenzo Pirola (Monza), Alessandro Vogliacco (Pordenone), Gabriele Zappa (Cagliari);
Centrocampisti: Marco Carraro (Frosinone), Andrea Colpani (Monza), Davide Frattesi (Monza), Youssef Maleh (Venezia), Filippo Melegoni (Genoa), Tommaso Pobega (Spezia), Samuele Ricci (Empoli), Nicolò Rovella (Genoa), Niccolò Zanellato (Crotone);
Attaccanti: Lorenzo Colombo (Milan), Giacomo Raspadori (Sassuolo), Gianluca Scamacca (Genoa), Riccardo Sottil (Cagliari), Emanuel Vignato (Bologna).

.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy