Qualificazioni Euro 2023

Italia U21 vince a Dublino: Lucca e Cancellieri affondano l’Irlanda

(Getty Images)

Contro l’Irlanda tre punti meritati ed importantissimi che permettono alla squadra di Nicolato di mantenere invariato il distacco dalla capolista Svezia, che ha battuto la Bosnia 4-0

Redazione ITASportPress

A Dublino, in casa dell’Irlanda, l’Italia ritrova la vittoria e Lorenzo Lucca, il bomber del Pisa che al 30’ del primo tempo rompe il digiuno che durava da cinque giornate con un destro-cecchino e al 90’ serve un prezioso assist a Cancellieri che firma il 2-0. Tre punti importantissimi in questo percorso verso la qualificazione alla fase finale dell’Europeo, che consentono agli Azzurrini di difendere il secondo posto in classifica con 13 punti, mantenere invariato il distacco di una lunghezza dalla capolista Svezia – che ha giocato una partita in più e oggi ha battuto la Bosnia 4-0 - e di allungare il passo dall’Irlanda che resta ferma a quota sette. Martedì prossimo l’Italia, che giocherà un’amichevole a Frosinone contro la Romania, riposerà; la Svezia sarà invece ospite dell’Irlanda e nell’altra gara in programma il Montenegro della Bosnia.

Alla ricerca di una precisa identità, l’Under 21 di Paolo Nicolato conferma in questi novanta minuti tutte le sue qualità e di essere una squadra in crescita, come si augurava il tecnico alla vigilia.

LA PARTITA – Torna in porta Carnesecchi dopo l’infortunio, in difesa Bellanova, Lovato, Okoli, Cambiaso, a centrocampo Rovella, Esposito, Ricci, in attacco Lucca al centro con Colombo e Vignato sulle fasce. Dunque sono tre le novità rispetto all’ultima gara con la Svezia: a parte il rientro di Carnesecchi, che trova anche la fascia da capitano ereditata da Tonali, c’è l’esordiente Cambiaso al posto di Udogie e Ricci in sostituzione proprio di Tonali passato in nazionale maggiore.

All’inizio la gara stenta a prendere il ritmo, il gioco è spezzettato e condizionato in parte dal forte vento. Si parte con un’Irlanda determinata ed un’Italia che fatica a carburare, ma che alla fine impiega appena una decina di minuti per diventare padrona del campo. Dopo un tentativo al 3’ di Wright che non sorprende Carnesecchi, pronto a mettere in angolo, gli Azzurrini impongono le loro qualità tecniche e al 12’ si presentano davanti a Maher con una mezza rovesciata di Vignato, servito da un cross di Bellanova, che finisce fuori di poco. E al 15’ un sinistro di Ricci sorvola la traversa.

Mentre i padroni di casa cercano soprattutto il gioco sulle fasce per sfruttare al meglio le loro caratteristiche, la squadra di Nicolato mette in difficoltà gli avversari con il possesso palla. Bisogna attendere però il 30’ per dare concretezza ai vari tentativi: cross di Rovella, l’errore di O’Brien diventa un assist preziosissimo per Lorenzo Lucca che non si fa pregare e da pochi passi, di destro, supera Maher.

L’Italia è in vantaggio, ma al 33’ perde per infortunio Lovato sostituito da Pirola. Gli Azzurrini reagiscono al “contrattempo” con carattere e personalità, andando al 39’ vicinissimi al raddoppio con un destro di Vignato, che termina fuori di un nulla. E ancora al 44’ ci prova Ricci, ma senza successo.

La ripresa si apre con un gran sinistro di Cambiaso, autore di una prova più che convincente, che non trova la porta. Con il vantaggio sulle spalle, gli Azzurrini, memori di quanto successo a Monza contro la Svezia, cercano di chiudere la partita, ma l’Irlanda sfrutta le caratteristiche fisiche per fare muro ed arginare le azioni offensive degli avversari. Che sprecano, in particolare con Vignato. Una sola occasione, invece, per l’Irlanda al 23’ con Ebosele che prova a piazzarla da fuori.

Finale vivacissimo, con occasioni da entrambe le parti. Al 34’ è ancora l’Italia protagonista con un sinistro di Rovella che finisce sul fondo. E poi, a otto minuti dal fischio finale, è determinante l’intervento di Carnesecchi che si tuffa senza esitazioni a chiudere lo specchio della porta sul tiro di Tierney, in sospetta posizione di fuorigioco. Ma due minuti dopo risponde alla grande anche Maher su un tiro di Colombo che sembrava proprio un gol fatto. Al 41’ secondo cambio di Nicolato che sostituisce Colombo con Metteo Cancellieri. Ed è proprio quest’ultimo, al 90’, a firmare il 2-0: servito da un assist di Lucca, l’attaccante del Verona chiude il conto con una stoccata di esterno sinistro che supera Maher.

 (Getty Images)
tutte le notizie di