Mancini: “Possiamo vincere gli Europei. Balotelli? Dipende solo da lui”

Mancini: “Possiamo vincere gli Europei. Balotelli? Dipende solo da lui”

Il commissario tecnico della Nazionale ha parlato a Sport Mediaset

di Redazione ITASportPress

Mentre il calcio è attualmente fermo a causa dell’emergenza Coronavirus, ai microfoni di Sport Mediaset ha parlato il commissario tecnico della Nazionale Roberto Mancini. Queste le sue parole.

CORONAVIRUS – “Siamo nel 2020, avremmo dovuto essere più pronti. E’ stata una cosa terribile per molte famiglie, che hanno perso i loro cari. Spero che tutto possa tornare come prima e che si possa tornare a giocare a calcio. Ci vorrà un po’ più di attenzione, ma ci meritiamo di tornare a vivere come prima”.

NAZIONALE – “Fa piacere essere riusciti a ricreare un po’ di entusiasmo dopo un periodo difficile. Abbiamo fatto delle ottime partite facendo divertire la gente. Gli Europei rimandati al 2021? Il rischio è che le altre Nazionali migliorino, ma miglioreremo anche noi. Siamo una delle squadre più giovani, quindi un anno di esperienza in più non potrà che farci bene. Gli Europei per noi saranno una tappa molto importante, potremo giocare per vincere. Sarebbe bello riportare in Italia il titolo: abbiamo le qualità per farlo”.

ZANIOLO – “Crescerà come gli altri ragazzi più giovani. Credo che la sua posizione ideale sia la mezzala, poi può giocare anche come esterno destro o come sta facendo adesso nella Roma”.

TONALI – “Ha grande personalità, non so se resterà a Brescia o se andrà via. Anche se dovesse andare in un club più importante che gioca le coppe europee troverebbe comunque spazio perché ha grande qualità”.

BALOTELLI – “Se penserà solamente al calcio e farà quello che deve fare le porte sono aperte, come lo sono per tanti altri giocatori che magari non sono stati chiamati. Mario ha delle qualità importanti, dipende solo da lui”.

IBRAHIMOVIC – “Zlatan è stato uno dei più grandi attaccanti in assoluto, lo metto sullo stesso piano di Messi e Cristiano Ronaldo. Ha vinto il campionato ovunque sia andato, facendo sempre una valanga di gol”.

SCUDETTO – “Se si dovesse ripartire potrebbe accadere di tutto, visto che uno stravolgimento così non c’è mai stato. E’ difficile fare previsioni, la Juventus è in testa e resta la più forte, ma tutto può succedere e potrebbero rientrare anche Inter e Atalanta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy