Nations League

Italia, Donnarumma: “Milan parte importante mia vita e mi dispiacerebbe sentire fischi”

Donnarumma (getty images)

Il portiere dell'Italia ha parlato in sala stampa. Dimarco chiamato da Mancini al posto di Pessina infortunato

Redazione ITASportPress

Primo allenamento nel pomeriggio sul campo del Suning Training Centre per la Nazionale, che si è radunata ieri sera nel quartier generale dell’Inter ad Appiano Gentile per preparare la semifinale di Nations League con la Spagna in programma mercoledì (ore 20.45, diretta su Rai 1 - arbitra il russo Karasev) a San Siro. Dopo i forfait di Ciro Immobile e Rafael Toloi, sostituiti rispettivamente da Moise Kean e Davide Calabria, si è fermato anche Davide Pessina, infortunatosi ieri sera in occasione del posticipo di campionato tra Atalanta e Milan: la FIGC ha trasmesso alla UEFA la documentazione relativa all’indisponibilità del centrocampista dell’Atalanta, chiedendo di poter convocare al suo posto Federico Dimarco.

Il match con la Spagna sarà il replay della semifinale andata in scena ad EURO 2020, quando l’Italia si impose ai calci di rigore anche grazie al penalty parato a Morata da Gianluigi Donnarumma: "Ci aspettiamo la stessa squadra affrontata durante l'Europeo - avverte il portierone azzurro in conferenza stampa - non sarà una gara semplice. All'Europeo fu difficile batterli, anche stavolta dovremo dare il 110%". Passato in estate dal Milan al Paris Saint Germain, Donnarumma tornerà in quello che fino a pochi mesi fa era il suo stadio: "Sono emozionato, Milano e il Milan sono una parte importante della mia vita. Sono contento del percorso che sta facendo il Milan, sarò sempre un suo tifoso. E sono felice di Pioli, lo sento spesso". L’auspicio è che San Siro non gli riservi un’accoglienza ostile: "Mi dispiacerebbe, anche perché è una gara importantissima. Spero che i tifosi possano aiutarci".

Mancini intanto al posto di Pessina infortunato ha convocato l'interista Dimarco.

tutte le notizie di