Piqué e il mondiale 2010: “Mi ruppi la faccia due volte per la Spagna”

Il centrale difensivo del Barcellona ha raccontato alcuni aneddoti dell’edizione vinta dalla Spagna.

di Redazione ITASportPress

Sono passati 10 anni dalla vittoria del mondiale della Spagna in Sud Africa. Per la Roja si tratta dell’unico trionfo finora e uno dei pilastri di quella squadra era sicuramente Gerard Piqué. Il centrale del Barcellona ha raccontato diversi aneddoti di quella vincente rassegna ai microfoni di Esportiu.

Piqué: “Mi ruppi la faccia due volte per la Spagna”

Piqué
Gerard Piqué Barcellona (getty images)

Il difensore catalano ha raccontato di aver subito due brutti infortuni alla testa durante l’edizione del Sud Africa: “Nella prima partita contro la Svizzera mi ruppi il sopracciglio, mentre durante l’allenamento presi una gomitata in pieno volto che mi spaccò il labbro. Mi ricordo che Del Bosque disse: “Che sfortuna questo ragazzo”. Sì, mi ruppi la faccia per la Spagna“.

Tutti leader

Piqué (Getty Images)

Alla domanda su chi fosse il leader di quella squadra, Piqué ha risposto: “Non avevamo una grande stella. Il nostro gruppo era la dimostrazione che prima del singolo c’era la squadra. Non c’erano leader. Iker, Sergio Ramos, Puyol, Xavi, tutti grandi campioni. Avevamo una grande varietà di campioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy