Prandelli: “Nazionale che piace: giovani interessanti e ottime qualità tecniche”

Prandelli: “Nazionale che piace: giovani interessanti e ottime qualità tecniche”

Le parole dell’ex c.t. a TMW Radio

di Redazione ITASportPress

Intervenuto a TMW Radio, l’ex c.t. della Nazionale italiana Cesare Prandelli ha parlato di questi azzurri, capaci di vincere tutte le dieci partite del girone di qualificazione a Euro 2020: “Questa Nazionale piace perché ci sono giocatori giovani interessanti e con qualità tecniche non indifferenti, è un progetto che andrà avanti per anni e ci porterà soddisfazioni. Prima eravamo in una fase di transizione in cui c’erano anche meno giovani lanciati, è bello che adesso l’Italia abbia riavvicinato la gente. Sull’Europeo dico che la programmazione è molto difficile, posso solo dire che c’è bisogno di organizzare ogni cosa come se si arrivasse in finale, non tappa per tappa”.

SINGOLI – Così, invece, Prandelli su alcuni dei singoli protagonisti: “Tonali mi pare il prototipo del nuovo centrocampista, abbina qualità tecnica, visione di gioco e capacità di reggere il centrocampo a livello fisico. Su Balotelli dico che dipende da lui, dalla voglia di essere integrato al gruppo: speriamo di rivederlo fare certi colpi, come in passato. Se tornerà protagonista, perché non prenderlo in considerazione? Zaniolo lo abbiamo visto in più ruoli, può diventare una mezzala importante, sull’esterno talvolta fatica nell’uno contro uno, mentre in movimento è devastante”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy