Salomon Rondon, retroscena prima di Colombia-Venezuela: club lo blocca dopo acquisto di 3 biglietti in 5 giorni per andare con la Nazionale

Il centravanti del Venezuela è stato fermato dal Dalian in aeroporto

di Redazione ITASportPress

Incredibile storia quella raccontata da Marca a proposito della tentata fuga da parte di Salomon Rondon dal proprio club, il Dalian di Rafa Benitez. Il centravanti del Venezuela ha provato in ogni modo a lasciare la Cina per andare a giocare con la propria Nazionale le prime partite di qualificazione al Mondiale 2022 ma è stato fermato ripetutamente.

La storia di Salomon Rondon

Salomon Rondon (getty images)

Il bomber venezuelano, per altro centravanti titolare della sua Nazionale, non ha potuto prendere parte alla sfida giocata nella notte dalla squadra del suo Paese per colpa del club. Il Dalian, infatti, ha bloccato persino in aeroporto il tentativo di fuga di Rondon che, come spiega Marca, è arrivato ad acquistare 3 biglietti in 5 giorni pur di provare a “sfuggire” al controllo della società asiatica. Per l’attaccante dunque niente sfida contro la Colombia (che i suoi compagni hanno perso 3-0), ma neppure la gara contro il Paraguay. Il Dalian di Rafa Benitez è in lotta per la salvezza e tra viaggi e quarantena avrebbe perso la sua stella per 6 partite. Troppe per permettergli di andare a giocare col proprio Paese.

Lo stesso Rondon nei giorni precedenti aveva fatto capire di averle tentate davvero tutte e ora è più chiaro a cosa si riferisse…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy