Neymar: “Provo ad umiliare gli avversari? No, voglio far vedere alla gente dei bei dribbling”

Il brasiliano spesso criticato per il suo atteggiamento spesso irriverente nei confronti della squadra rivale

di Redazione ITASportPress
Neymar

Neymar è da diversi anni tra i migliori calciatori del mondo. Spesso al centro di tante critiche per il suo comportamento fuori e dentro il campo, il brasiliano ha deciso di raccontarsi a GQ Russia. Come riporta championat.com, infatti, l’attaccante del Paris Saint-Germain e della Nazionale verdeoro ha deciso di spiegare la motivazione che lo spinge molto spesso a cercare dei dribbling che, alle volte, quasi irridono gli avversari.

Neymar: lo spettacolo per il pubblico

Sangue brasiliano quello di Neymar e dunque il dribbling fa parte del suo DNA. Ecco perché alle accuse di provare spesso ad umiliare i rivali, O’Ney ha risposto in maniera piuttosto chiara: “Ho iniziato ad esibirmi ad alto livello quando la maggior parte delle squadre del mondo erano molto più preoccupate nel difendere e bloccare gli attaccanti. Cercavano maggiormente di stoppare gli attacchi rivali piusttosto che la fare bel gioco. Ecco, ci sono state delle eccezioni in questo senso. Il Santos, il Barcellona, ma nel tempo si è preferito cercare la vittoria a tutti i costi mettendo la difesa davanti alla bellezza del gioco. Questa a volte è una cosa buona e giusta da fare ma quando mi dicono che io cerco di umiliare gli avversari, ecco. Non è così. Quando mi accusano di voler irridere i miei rivali io dico sempre che la mia intenzione è mostrare un bel dribbling alle persone. Tutto qui. Questa è la mia volontà”, ha spiegato Neymar.

PER TUTTE LE NEWS SUL GOSSIP CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy