ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

FFP

Nuove regole per il Fair Play Finanziario: l’indiscrezione

Ceferin (Getty Images)

Nuove regole in arrivo

Redazione ITASportPress

La notizia era nota da tempo, il Fair Play Finanziario, a partire dal 1° luglio 2022, cambierà. Adesso sembrano esserci indiscrezioni anche su quali saranno effettivamente le modifiche che la Uefa deciderà di apportare.

Secondo il New York Times non avendo trovato una linea comune per il cosiddetto salary cap, a cambiare radicalmente saranno i parametri del FFP.

Questi si baseranno sui ricavi e sul costo del personale - rosa, cartellini, stipendi, commissioni agli agenti - e questo costo non potrà superare il 70% del totale dei ricavi. Fin qui lo sforamento massimo per tutte le società era di 30 milioni, quali che fossero i ricavi.

Per rendere il più possibile indolore il cambio dalle vecchie alle nuove regole, per le prossime tre stagioni il costo del personale potrà arrivare fino al 90% dei ricavi. Alcuni club particolarmente attenti, con un bilancio in attivo e che non abbiano precedentemente infranto le regole potranno avere un margine bonus di circa dieci milioni di dollari.

In caso di mancato rispetto delle nuove regole, cambieranno anche le sanzioni. Si passerà dalle multe alle minacce di espulsione per arrivare, per la prima volta, alla retrocessione in una competizione Uefa inferiore. (dalla Champions all'Europa League e dall'Europa League alla Conference).

Infine cambierà il nome del FFP. Il Financial Fair Play sarà sostituito dal Financial Sustainability Regulations.

 (Getty Images)
tutte le notizie di