Olanda, il c.t. Koeman allarmato: “Abbiamo smesso di evolvere”

Olanda, il c.t. Koeman allarmato: “Abbiamo smesso di evolvere”

Il c.t. sulla crisi degli Orange: “Germania e Belgio ci hanno copiato, ma stiamo tornando”

di Redazione ITASportPress
Koeman

L’orologio del calcio olandese sembra essersi fermato alla finalina del Mondiale 2014: da allora in poi, gli Orange hanno fallito la qualificazione agli Europei 2016 e a Russia 2018. Dallo scorso febbario in panchina è arrivato Ronald Koeman, un cambio che però sembra aver dato già qualche frutto: un mese fa l’Olanda ha battuto la Germania 3-0 in Nations League e può guardare con fiducia alla sfida di stasera con la Francia: “Siamo sulla strada giusta – spiega l’allenatore ai microfoni de L’Equipe -. La vittoria contro la Germania ci serviva come il pane. Quando sono stato assunto come commissario tecnico, c’era sfiducia e indifferenza intorno alla squadra. Abbiamo lavorato per cambiare questa situazione e ci stiamo riuscendo”.

FUORI DALLA CRISI? Koeman ha detto la sua sulle ragioni della crisi di risultati che ha colpito gli Orange negli ultimi quattro anni: “Storicamente abbiamo sempre avuto giocatori di talento, ma dopo grandi cicli di successi ci è capitato spesso di fare fatica a ripartire. Ed è quello che è successo dopo il 2014. Per molto tempo i nostri vicini Germania e Belgio sono venuti a casa nostra per imparare da noi. Abbiamo pensato di essere i migliori, smettendo così di evolvere. Nel frattempo loro sono progrediti e ci hanno superato – spiega Koeman – ma adesso dobbiamo reagire. Dobbiamo fare di più sulla parte atletica e sull’intensità. Basiamo ancora il nostro gioco sul possesso, ma dobbiamo capire che la palla non può stare sempre tra i nostri piedi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy