Palermo in ansia: senza il “Renzo Barbera” per la Serie C. Si cercano soluzioni alternative

Palermo in ansia: senza il “Renzo Barbera” per la Serie C. Si cercano soluzioni alternative

La società rosanero in difficoltà per la concessione

di Redazione ITASportPress
logo ssdpalermo.it

Il Palermo rischia di restare senza stadio in vista della prossima stagione sportiva. La società di Viale del Fante potrebbe perdere la concessione della struttura, e adesso si valutano soluzioni alternative.

IL “RENZO BARBERA”

Renzo Barbera (getty images)

Il “Renzo Barbera” a partire dalla prossima stagione potrebbe non essere più la casa del Palermo. Lo stadio è di proprietà comunale e fino a questo momento è stato concesso alla società rosanero in base ad una concessione siglata nel 2011, che imponeva un canone conseguente alla categoria e agli incassi di quel Palermo. Adesso la situazione è cambiata: la nuova società non fattura più quanto un club di Serie A, milita in Lega Pro e naturalmente gli incassi sono minori rispetto a quelli di dieci anni. Dunque oggi appare sproporzionato l’importo richiesto dal Comune, che in questi giorni è in trattativa con Rinaldo Sagramola, l’amministratore delegato, per trovare un accordo che soddisfi tutti.

SOLUZIONI ALTERNATIVE

Di Piazza Mirri (getty images)

Nel caso in cui non si dovesse trovare l’accordo, il Palermo ha deciso di iniziare a guardarsi attorno. Si potrebbe tornare a giocare in provincia, allo stato attuale si valutano due o tre campi: tra questi c’è la struttura sportiva di Enna, oppure quella di Marsala. Il tempo stringe e la società rosanero ha bisogno di certezze, pena la possibile esclusione dall’iscrizione al campionato: un rischio che non può essere corso per due anni di fila, soprattutto dopo gli impegni presi dalla nuova proprietà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy