Pellè, il padre: “Prandelli? Un buco nero”

Pellè, il padre: “Prandelli? Un buco nero”

Il padre dell’attaccante della Nazionale azzurra: “Andare all’estero gli ha fatto bene, è maturato sotto ogni punto di vista”

di Redazione ITASportPress

Graziano Pellè è uno dei protagonisti della Nazionale italiana di Antonio Conte. L’attaccante del Southampton, ha messo a segno il gol che ha chiuso la gara contro il Belgio nella prima gara ad Euro 2016. Intervistato dai microfoni de ‘La Repubblica’, ha parlato il padre della punta degli azzurri, Roberto Pellè; ecco le sue parole: “Se un ragazzo fa sessanta gol, devi chiamarlo e vederlo. Per me Prandelli è un buco nero, doveva convocare Graziano e dargli una possibilità. Eredivisie? Andare all’estero è stata una grande cosa, è maturato sotto ogni punto di vista. Quando Van Gaal lo voleva all’Az Alkmaar, minacciai i procuratori, avrei tolto loro la procura se non l’avessero fatto partire. Una volta in Olanda siamo andati al supermercato con lui, si è bloccato tutto, la gente era impazzita, abbiamo chiamato la sicurezza per uscire. La gelatina per capelli? A casa abbiamo dei barattoli interi ancora chiusi. Non posso neanche rivendermeli, saranno scaduti. Quando gli amici venivano a prenderlo, era una tragedia, era capace di stare in bagno un’altra ora”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy