Pepe: “Lascio il Pescara. Voglio fare il procuratore”

Pepe: “Lascio il Pescara. Voglio fare il procuratore”

“Dopo un periodo iniziale, però, ho preferito valutare una prospettiva di lavoro diversa, che mi ha sempre affascinato durante la mia esperienza calcistica”

di Redazione ITASportPress

Al termine della scorsa stagione, Simone Pepe ha appeso le scarpe al chiodo dicendo così addio al calcio giocato. L’ex esterno della Juventus ha ricoperto la carica di Club manager del Pescara, ma nella giornata di oggi ha annunciato alla stampa di voler intraprendere un’altra avventura, quella del procuratore; queste le sue parole: “Dalla fine del mese di giugno sino a metà luglio ho affiancato il Presidente Sebastiani valutando la possibilità di ricoprire il ruolo di Club Manager nella Pescara Calcio. Dopo un periodo iniziale, però, ho preferito valutare una prospettiva di lavoro diversa, che mi ha sempre affascinato durante la mia esperienza calcistica. Infatti, collaborando con i migliori professionisti del settore, venivo colpito nella difficoltà e dallo studio preliminare e diretto ad individuare giovani talenti. Per queste ragioni ho preferito agire in prima persona: ho creato da circa un mese la SP Group Srl, società che si occupa della procura dei calciatori e svolge attività costante e attenta di scouting in tutte le aree di interesse maggiore. Inoltre la mia società presta assistenza e consulenza ai club nazionali ed internazionali per la creazioni di accademy calcistiche. Tra questi i primi incarichi mi sono stati conferiti proprio dalla Pescara Calcio che ha preferito continuare nel rapporto di stima nei miei confronti ed in Cina ho costruito una importante rete di contatti con maggiori imprenditori interessati a collaborare, mio tramite, con la Pescara Calcio. Ringrazio il Presidente Daniele Sebastiani per avermi concesso la possibilità di valutare una opportunità lavorativa quale quella di Dirigente ma ho preferito iniziare una nuova avventura”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy