Pessina, il suo scopritore Andrissi: “Doti uniche. Prima di portarlo in Serie A mi disse…”

Il talento dell’Atalanta si sta consacrando in maglia nerazzurra

di Redazione ITASportPress
Pessina

Via Papu Gomez, ecco l’exploit di Matteo Pessina. In casa Atalanta si godono il gioiello italiano che nelle ultime settimane sta davvero sorprendendo tutti con le sue qualità e prestazioni sul campo. Intervistato da Sky Sport, il suo scopritore Gianluca Andrissi non si mostra affatto sorpreso da quanto sta accadendo al classe 1997. Anzi…

Pessina, parla lo scopritore

Pessina
Pessina (getty images)

“Quando andai da Sartori, ds dell’Atalanta, per portarlo allo Spezia, la cosa che colpì tutti di Matteo Pessina fu che disse di voler fare un passo alla volta, e dopo la C a Como disse di voler fare un anno di Serie B prima di giocare in Serie A“, ha raccontato Andrissi. “Le qualità del calciatore? Sinceramente la dote migliore è la coordinazione nell’andare sulla palla, Matteo vede la porta da sempre, non mi stupisce assolutamente. L’ambizione di metterlo sulla trequarti è importante, dà una grande mano a centrocampo e allo stesso tempo ha dei tempi di inserimento fantastici ed è molto freddo nella conclusione. Mi ha stupito la prova contro il Liverpool, ho visto una grande padronanza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy