Pjanic e il no alla Nazionale francese: “Chiamato da Domenech ma ho preferito la Bosnia perché…”

Il centrocampista si racconta

di Redazione ITASportPress

Miralem Pjanic si racconta e lo fa in un’intervista a Canal +. Il nazionale bosniaco, centrocampista ex Juventus ora al Barcellona, ha raccontato il giorno in cui si ha deciso di rifiutare la possibilità di giocare per la Francia scegliendo la Bosnia come sua Nazionale.

Pjanic: “Ho scelto la Bosnia per quello che ha passato il Paese”

Barcellona Pjanic (getty images)

“Sì, avrei potuto giocare per la Francia quando sono arrivato a Lione, ma qualche giorno prima ho detto che il mio sogno era la Bosnia”, ha spiegato Pjanic. “So cosa ha passato il mio Paese e lì vedo tifosi davvero appassionati. Per me significa tanto. La Francia? Domenech mi aveva chiamato, ma io avevo già deciso. L’ho ringraziato ovviamente, ma ho preferito essere realista. Per me la squadra francese all’epoca era troppo, e mi avrebbe ferito il cuore che dall’altra parte la Bosnia stesse guardando una delle partite per la Francia con me in campo”.

Poi spazio anche all’approdo al Barcellona: “Sono nel club più grande del mondo, ho sempre sognato di giocare qui. Ma oggi non posso essere felice solo di essere in una squadra. Voglio lasciare un segno e spero di avere l’opportunità di farlo. Voglio vincere i titoli più importanti del calcio, e oggi il mio obiettivo è essere tra i migliori”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy