Premier League, spunta un altro caso di razzismo

La denuncia è dell’Everton

di Redazione ITASportPress

Non c’è pace per il calcio inglese, che sembra travolto da un’ondata di razzismo inarrestabile.

Dopo i cori contro Sterling da parte dei tifosi del Chelsea nella gara contro il Manchester City, seguiti al lancio di una buccia di banana da parte dei sostenitori del Tottenham nei confronti dell’attaccante dell’Arsenal Pierre-Emerick Aubameyang, a denunciare un nuovo episodio, per il momento solo sospetto, è l’Everton.

La vittima sarebbe il difensore ex Barcellona Yerry Mina, che sarebbe stato oggetto di una canzone razzista circolata sui social da parte di un gruppo di tifosi “non affiliato”, come ha riportato lo stesso Everton, che sta indagando insieme all’associazione ‘Kick It Out’.

“L’Everton è contrario a qualunque forma di razzismo” si legge in un comunicato divulgato dal club di Liverpool.

“Siamo in contatto con l’Everton – ha aggiunto Kick It Out – e cooperiamo per trasmettere il messaggio che ogni forma di razzismo non è accettabile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy