ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Protti: “Sono diventato un attaccante quando minacciarono di multarmi”

Protti, getty

La confessione dell'ex attaccante

Redazione ITASportPress

Tra le rivelazioni del campionato c'è sicuramente Dusan Vlahovic. Dopo aver alternato buone prestazioni con altre giocate meno ispirate, l'attaccante serbo si sta caricando sulle spalle la Fiorentina. Ma come si spiega questa crescita improvvisa? A questa domanda ha provato a rispondere l'ex attaccante Igor Protti.

 Vlahovic (getty images)

ESPERIENZA

L'ex attaccante ne ha parlato a Lady Radio: "Vlahovic sta facendo molto bene secondo me. E può fare ancora meglio con l'esperienza e con la gestione delle risorse. È un ragazzo molto generoso, spesso e volentieri si trova lontano dalla porta e spreca tantissime energie. Con l'esperienza si capisce qual è il vero ruolo, quello di finalizzare le azioni. A quel punto diventerà uno dei centravanti più forti. Io facevo lo stesso perché ho iniziato da centrocampista e l'evoluzione mi spingeva comunque a spendere molto, poi un direttore minacciò di multarmi se passavo la riga di metà campo e smisi di rientrare e iniziai a segnare con grande continuità. Il lavoro di Buso comunque è stato fondamentale".

 Protti, getty
tutte le notizie di

Potresti esserti perso