Raiola: “Critiche di Ferguson come un complimento. Lui non voleva Pogba allo United”

“Ferguson è abituato alle persone che lo chiamano ‘signore'”

di Redazione ITASportPress
Raiola

Non si smentisce mai Mino Raiola e quando si tratta di parlare dei propri assistiti non guarda in faccia a nessuno. Nel corso di una lunga intervista al The Athletic, il potente agente ha affrontato diversi temi legati ai suoi “clienti”. In modo particolare, interessante un passaggio su Paul Pogba e Alex Ferguson col quale il procuratore non va decisamente d’accordo…

Raiola su Ferguson e Pogba

Pogba
Pogba (getty images)

“Quando Ferguson mi ha criticato, è stato il più grande complimento che abbia mai ricevuto nella mia vita”, ha detto Raiola. “Lui era abituato ad avere intorno solo gente che gli dice ‘Si Signore, Si Signore’. Tutto quello che posso dire è che, dopo che Ferguson ha lasciato lo United, i proprietari (i Glazers, ndr), durante la trattativa per ricomprare Pogba, mi hanno detto che avevo ragione. Io non volevo portarlo via, ma Ferguson non credeva in lui”.

Ferguson
Ferguson (getty images)

Capitolo Haaland

Tra gli assistiti di Raiola, anche il giovane bomber del momento Erling Haaland: “Credo che l’anno scorso con Haaland tutti si siano sbagliati. Stava già facendo cose pazzesce e anche io sono stato troppo attento a pensare al dove sarebbe andato. Questo ragazzo, ne sono convinto al 100%, è pronto per giocare in qualsiasi squadra e penso avrebbe potuto farlo già dallo scorso anno”.

Haaland
Haaland (Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy