Real Madrid, Ronaldo nei guai per uno spot trasmesso in Giappone

Continua la battaglia legale tra il portoghese e il Fisco spagnolo

di Redazione ITASportPress

Ancora problemi fiscali per Cristiano Ronaldo. Come noto, il fisco spagnolo accusa il fuoriclasse portoghese del Real Madrid di un’evasione di 14,7 milioni, legata a un problema di diritti d’immagine. Nel 2014 CR7 ha versato 22,7 dei 150 milioni incassati per le pubblicità effettuate in dodici anni, con un ingresso per l’Agenzia Tributaria di 5,6 milioni.

Secondo José Antonio Choclan, l’avvocato del giocatore, tuttavia, come riporta As, il problema è legato a una differenza di criterio tra i vari contratti pubblicitari. Ad esempio, Ronaldo ha reclamizzato in Spagna la marca di un’auto che si vende solo in Giappone, pagando il 6% di quanto incassato, mentre il Fisco spagnolo chiede addirittura il 45%. La stessa cosa è successa con altri contratti passati dall’Irlanda e dalle Isole vergini o per i conti svizzeri della banca “Mirabaud”.

Protagonista di un caso analogo, Luka Modric, asssitito dallo stesso legale, ha pagato un milione al Fisco per fermare un processo per frode fiscale di 870.728 euro. Il Real Madrid non paga per scelta le multe fiscali inflitte ai giocatori. Spetterà a Ronaldo, il cui legale ha cambiato strategia, risolvere anche questo problema di un’annata stregata.

Cristiano Ronaldo Junior, prodezza sotto gli occhi di papà

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy